Sul piccolo Homo technologicus incombe un malanno da ‘grandì: il mal di schiena. Ore con lo sguardo basso su tablet e cellulare o incollati al pc, ma anche zainetti troppo pesanti e poco sport e passatempi sempre più sedentari, ‘pieganò la schiena dei ragazzini. Così il mal di schiena minaccia anche i più piccoli.

La colonna si sovraccarica e si iniziano a sentire i primi dolori. «Il mal di schiena sta diventando sempre più frequente non solo negli adulti ma anche nei bambini – spiega all’Adnkronos Salute David Pomarici, fisioterapista, osteopata, responsabile del Servizio di posturologia dell’età evolutiva all’Ini, Istituto Neurotraumatologico Italiano (Divisione Villa Dante) – Ma va chiarito un aspetto centrale: postura sbagliata non significa maggiore rischio di scoliosi».

Se dunque la postura ‘da telefoninò – al contrario di quanto credono le mamme – non causa scoliosi, può provocare comunque disturbi e fastidi. Meglio allora intervenire subito. Per prevenire la lombalgia basta adottare alcuni accorgimenti, a casa come a scuola: sedie ergonomiche, scrivanie ad altezza bambino e meno libri nello zaino. «Molti genitori riprendono i figli sulla corretta postura da mantenere durante le attività quotidiane. È giusto – osserva l’esperto – ma non bisogna confondere la postura sbagliata di un adolescente con la comparsa della scoliosi. La scoliosi è una deformità vertebrale tridimensionale e non esistono bambini che durante la crescita l’hanno poi sviluppata per cattive attitudini posturali. Non bisogna drammatizzare neanche rispetto all’uso degli zaini: non c’è correlazione tra zaino pesante e deformazione della colonna».

 

Sorgente: Boom di bimbi con il mal di schiena: colpa della cartella pesante | Il Mattino


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dott. Maurizio Iengo Fisioterapista Portici - Via Libertà 166, edificio 3, interno 3, 80055 Portici (NA) - 338 111 4629 - P.IVA 08327301217

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: